Posted under : Posted on December - 1 - 2010 Add Comments


Slumdog Millionaire, diretto da Danny Boyle (“Trainspotting,” “28 Days Later”), è una tipica storia d’amore – un ragazzo incontra una ragazza, il ragazzo perde la ragazza, il ragazzo deve riconquistare la ragazza.

Ma, poiché questo è Danny Boyle, c’è il film è più qualcosa del tipo un ragazzo che incontra una ragazza, il ragazzo evita per un pelo l’accecamento intenzionale, il ragazzo truffa i grassi turisti, si trova ad essere implicato con i gangster locali, viene torturato dalla polizia, poi il ragazzo deve riconquistare la ragazza. E, sono questi elementi che rendono “Slumdog Millionaire” un’incredibile esperienza cinematografica.

Jamal Malik, un ragazzo di un sobborgo indiano, è un concorrente del “Chi vuol essere Milionario” locale. Quando si trova ad una domanda dal grande jackpot, con il disappunto dell’ospite del gioco e il piacere della nazione, viene beccato da parte della polizia. La polizia, certa che Jamal in qualche modo stia barando, lo interroga per scoprire come facesse a sapere tutte le risposte. Questo interrogatorio serve a Jamal come scusa per raccontare delle sue esperienze di vita, in cui egli, in modo improbabile, trova la risposta a tutte le domande, e di rimuginare sul suo perduto amore, Latika.

E’ in questi flashback, in particolare quando Jamal è un ragazzino nelle baraccopoli, che il film è veramente vivo. Grazie alla direzione frenetica di Boyle – che cambia tonalità, e distorce le immagini – ed il ritmo martellante del produttore indiano A.R. Rahman, queste scene di diventano un’esperienza totalmente coinvolgente. A un certo punto del film, un giovane Jamal amaramente dice a un turista “Vuole vedere un po’ della vera India, bene, eccola”. Boyle e la società fanno la stessa cosa con il pubblico.

Anche il cast merita dei complimenti. E, mentre tutti gli attori svolgono il loro ruolo in modo ammirevole, è Ayush Mahesh Khedekar come il più giovane Jamal che dona sentimento ed umanità ad alcuni dei momenti più tragici della vita di Jamal. Quanto è bravo Khedekar? Ha l’onore di essere il centro di quella adorabile scena adorabile che coinvolge la più grande quantità di escrementi umani mai vista al cinema.

“Slumdog Millionaire” ha ricevuto 10 nomination all’Oscar, tra cui Migliore Fotografia e Miglior Regia. E, come il suo sfortunato eroe, potrebbe proprio essere in grado di tirare fuori la grande vittoria, alla fine. Inoltre, aspettate i titoli di coda. Il colorato e selvaggio ballo finale che conclude il film, è un ulteriore sorpresa.

Comments are closed.

Video Popolari

Per Giocare

  • Titan Casino
  • William Hill
  • 888
  • 32 RED
Copyright © 2019 CINEMA e GIOCO - Film e Recensioni sul Gioco D'azzardo.
Sitemap